A MODO NOSTRO

Kulturaeuropa apre spazi, facilita il dialogo culturale e smuove le acque paludose del culturalmente corretto. Siamo corretti e soprattutto educati, ma a modo Nostro. REDAZIONE KULTURAEUROPA

NON SI PUÒ TACERE

La Cultura non può tacere su quello che sta succedendo in Palestina in questi giorni. Più di diecimila morti a Gaza e centinaia in Cisgiordania non sono tollerabili. Ci chiediamo cosa stia facendo il Governo italiano su questo versante. Oltre…

CANNIBALI

Israele negli ultimi 20 anni ha conosciuto una radicalizzazione del sionismo in senso religioso-messianico che ha portato formazioni di estrema destra, fino a pochi anni fa fuorilegge, al Governo.  Nato come fenomeno nazionalista e laico, il sionismo oggi ha connotazioni…

L’ANOMALIA

Più che la questione palestinese, il Mondo dovrebbe porsi una volta per tutte la questione dell’anomalia israeliana. REDAZIONE KULTURAEUROPA

PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

È ora che qualcuno fermi il genocidio palestinese a Gaza e in Cisgiordania. L’Europa faccia sentire la sua voce prima che sia troppo tardi. REDAZIONE KULTURAEUROPA

SOCIALISMO EUROPEO?

Quale Socialismo Europeo per il Terzo Millennio?  Esiste ancora la possibilità di coniugare la Classe degli sfruttati con l’idea nazionale, oppure quest’ultima è irrimediabilmente persa nel liberalismo e nel liberismo economico? Lo spazio imperiale europeo deve essere su base socialista?…

ORFANI

Il piano Mattei è un’ottima idea, solo che manca un Mattei per attuarlo… REDAZIONE KULTURAEUROPA

MITO CONCRETO

La realtà è dinamica e mai un fermo immagine storico, come vorrebbero invece i conservatori. Non è neppure un’utopia, come vorrebbero i progressisti di ogni risma. È incarnazione presente del Mito che si fa concretezza Nazionalrivoluzionaria Europea capace di dialogare…

ALLARGARE LA VISUALE

L’ambito culturale consente di avere una visuale più larga e comprensiva di quella politica, costretta ad interpretare gli avvenimenti nell’immediato. Una prospettiva di più ampio respiro consente invece di capire meglio i nessi e le dinamiche che sottendono le scelte…

ESSERE EUROPEI PER NON MORIRE OCCIDENTALI

Il 4 Novembre una formazione politica scende in piazza per difendere “i valori occidentali”. Ci chiediamo quali siano questi “valori”, ma a quanto pare, a parte lo schierarsi sempre con i Padroni che incatenano l’Europa, non se ne ha traccia.…

LA TESSITURA DEL FILO

“Chi ha filo da tessere, tesserà.” Un vecchio adagio che si attaglia perfettamente alla battaglia culturale. REDAZIONE KULTURAEUROPA

CHIAREZZA RIVOLUZIONARIA

Una visione culturale rivoluzionaria deve essere chiara, con concetti e messaggi lineari e precisi anche su questioni complesse.  Ogni ragionamento contorto o arzigogolato cela l’inganno, la mistificazione o peggio il personalismo: tutte queste cose sono controrivoluzionarie. REDAZIONE KULTURAEUROPA

GRAVE ERRORE

L’astensione italiana sul testo della Risoluzione ONU che chiedeva una tregua umanitaria è un grave errore e conferma l’appiattimento sulle posizioni più oltranziste. Così si mina la possibilità di operare per una posizione autonoma europea in Medio Oriente. REDAZIONE KULTURAEUROPA

SALTO IN AVANTI

Superare i vecchi schemi, le eredità fasulle, i paletti mentali e soprattutto saltare in avanti.  Tutto questo è Kulturaeuropa. REDAZIONE KULTURAEUROPA

CHE FINISCA IL MASSACRO

La strage in atto dei bambini Palestinesi deve essere fermata. L’Europa si adoperi con tutti i mezzi per la fine di questo massacro. REDAZIONE KULTURAEUROPA

PASSERELLE

Senza un riconoscimento politico della Resistenza Palestinese, i “vertici” come quelli de Il Cairo non servono a nulla se non a fare passerella. REDAZIONE KULTURAEUROPA

“NUOVE” CATEGORIE

Se Il problema è Hamas, perché Israele bombarda in Cisgiordania, Libano e Siria? Una “nuova” categoria: il bombardamento di prossimità… REDAZIONE KULTURAEUROPA