PROGETTO MUSE

Il Progetto MUSE approda ufficialmente anche su Instagram.

Il progetto di alcuni ragazzi universitari che, ormai da qualche mese, collaborano alla realizzazione della rubrica MUSE su radio kulturaeuropa, nella quale si affrontano i contenuti più vari, da quelli prettamente didattici, fino alla presentazione dei libri, cresce costantemente e diviene inarrestabile. L’idea che ci muove parte dall’egemonia culturale, cosa su cui il campo nemico ha lavorato fin dai primi tempi del dopoguerra. Perché rinasca l’Europa dei padri, quella di Augusto, di Virgilio, di Carlo Magno, dei legionari romani, della filosofia greca e della potenza germanica, l’Europa romantica,retta da principi organici e spirituali, quella che lo scorso secolo venne schiacciata da marxismo e usura, e perché nasca finalmente l’Europa dei figli, veramente unita, quella, come diceva Drieu la Rochelle, che non abbiamo mai visto, occorre essere avanguardia. Occorre essere aristocrazia rivoluzionaria. E come furono i giovani, soprattutto quelli universitari, coloro i quali contribuirono al Risorgimento italiano, la nostra ambizione è essere protagonisti di un Risorgimento europeo, senza farci minimamente prendere dallo sconforto nel constatare che oggi nulla corrisponde a ciò che noi vorremmo. 

Ogni settimana pubblicheremo contenuti che aiutino chiunque voglia rendersi partecipe di tale progetto a riscoprire le radici europee, nonché tutti i contenuti della rubrica in onda su kulturaeuropa, che ringraziamo per darci questa opportunità e che già da qualche anno ormai si fa promotrice della battaglia culturale per la riscoperta dell’idea di Europa Nazione, di cui per troppo tempo ci si è dimenticati. Come scriveva Sombart ed è su questo che si basa il futuro dell’Europa “La questione più importante che si deve decidere, per le sorti dell’umanità, è quale  

spirito si rivelerà più forte: quello mercantile o quello eroico”.

https://www.instagram.com/muse_roma1

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *