HAMMERBANDE E ILARIA SALIS: RADIO KULTURAEUROPA HA SVELATO TUTTO SU UNA VICENDA VERGOGNOSA

FONTE: https://www.ilprimatonazionale.it/approfondimenti/hammerbande-e-ilaria-salis-radio-kulturaeuropa-ha-svelato-tutto-su-una-vicenda-vergognosa-274719/

La puntata di approfondimento dedicata alla cosiddetta Hammerbande trasmessa su Radio Kulturaeuropa martedì scorso ha fatto rumore, questo è sicuro. Al punto che poco prima se ne era parlato anche sulle agenzie nazionali, come l’Adnkronos. Il contenuto, che ha riflettuto sui collegamenti internazionali della “Banda del martello” nel merito del caso Ilaria Salis, ancora di più.

Hammerbande e Ilaria Salis: l’approfondimento di Radio Kulturaeuropa

Le azioni criminali erano cominciate già nel 2018: da lì i processi, le latitanze in posti esotici, i collegamenti con l’Italia e con alcune realtà “antifa” del Nord. Martedì sulla Hammerbande c’è stato un grande approfondimento, che può essere sempre consultato sul canale youtube di Radio Kulturaeuropa. Ospiti, la nostra Francesca Totlo e Alessandro Cavalli. Un dialogo condotto da Alessandro Autiero che chiunque dovrebbe guardare, a meno che non si voglia rimanere nell’ignoranza del caso di una donna, la Salis, appunto, definita come una specie di santa senza che vi sia reale conoscenza non solo sui suoi trascorsi, ma anche sul contesto in cui la “maestra di Monza” si è trovata ad “operare”.

Organizzazione criminale

Questo è la Hammerbande, e così è definita dalle autorità tedesche e ungheresi. Stando al report esposto da Totolo, l’organizzazione è attiva dal 2015. Con lo scopo di organizzare agguati contro attivisti ritenuti di “estrema destra”. Così come il fatto che la Salis, trovata in possesso del manganello retrattile, fosse accompagnata da un compare tedesco nella cui disponibilità era stato trovato invece un martello, simbolo della Hammerbande. La Salis, che indiscutibilmente è venuta a contatto con queste persone, non ne ha mai preso le distanze. E già su questo ci sarebbe molto da dire. L’invito è a seguire la puntata, tranquillamente riproducibile sul canale summenzionato. Non solo per conoscere la Hammerbande, ma perché di straparlare e di difendere persone e soggetti spesso impossibili da giustificare se ne potrebbe fare finalmente a meno.

Aurelio Del Monte

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *