ESPAÑA NO PAGA TRAIDORES

Questo slogan l’abbiamo visto in queste settimane sugli striscioni dei camerati spagnoli di Hacer Nación, che lottano ogni giorno contro la svendita della patria da parte di Pedro Sanchez e contro un’amnistia che riporterà in Spagna chi ha provato e proverà ancora a distruggere l’unità sacra della patria, ovvero Carles Puigdemont.

La repressione da parte del sistema non si è fatta attendere e diverse decine di patrioti hanno dovuto fare i conti con arresti e processi, con conseguenti spese legali. Ciò non ha fermato e non fermerà i camerati spagnoli nel lottare per difendere l’indissolubilità della patria.

Noi continueremo a mantenere il faro della verità sui fatti del fronte spagnolo, contro le mistificazioni da parte della sinistra spagnola e italiana.

Per questo, personalmente, rilancio l’iniziativa messa in campo dai camerati di Hacer Nación, per aiutarli nella raccolta di fondi per i processi, che affronteranno a testa alta perché consapevoli che, come disse Robert Brasillach, “amore e coraggio non sono soggetti a processo”.

Vi invito quindi a contattare all’indirizzo e-mail pedidoshacernacion@gmail.com i camerati spagnoli, che vi forniranno tutte le informazioni per poter ricevere la loro maglietta, i cui fondi andranno per la difesa dei patrioti.

Viva Santiago y cierra España 

Matteo Cantù 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *