POLITICA

ANTAGONISMI

“L’essere è e non può non essere, il non essere non è e non può essere”

Da questa massima di Parmenide traiamo il più grande insegnamento per un militante, riprendendo anche le parole di Rutilio Sermonti.

È necessario per noi aborrire i due tipi di antagonismo oggi imperanti, l’antifascismo così come l’anticomunismo.

Queste due “dottrine”, se definibili tali, si traducono nei fatti come disgreganti di quella visione universale delle cose che invece dovrebbe essere alla base della nostra dottrina e quindi della nostra visione del mondo.

È necessario, al contrario, che noi ribaltiamo queste logiche fintamente opposte, in modo tale da riuscire ad andare oltre ad esse.

Ciò ovviamente non si vuole tradurre in una sorta di endorsement a compagni o conservatori vari, ma invero ad una fortificazione di noi stessi.

Siate, perché solo nell’essere ci si realizza come singolo e come comunità. 

Cristiano Mazzonello

Lascia una risposta