EUROPANAZIONE

POLITICA

PROMETHEICA RISPONDE

Cosa rispondiamo a chi dice che il prometeismo, in un contesto in cui le nuove tecnologie sono in mano a determinati gruppi di potere, rischia di diventare collaborazionismo col sistema?

1 – Che le idee giuste si affermano semplicemente perché si deve farlo.

2 – Che i suddetti gruppi di potere hanno in mano non solo la tecnologia, ma anche l’economia, la cultura, la politica e che se le minoranze attive dovessero limitarsi a occuparsi solo di ciò su cui hanno influenza immediata potrebbero parlare al massimo del colore dei calzini da mettersi al mattino.

3 – Che se si ritiene impossibile cavalcare determinati fenomeni dell’era presente, non si capisce con che plausibilità si possa poi sostenere di volerli addirittura sconfiggere, frenare o fuggire.

4 – Che tra chi ha le leve del potere e chi se ne sta chiuso in uno sgabuzzino coltivando la propria impotenza esistono infiniti gradi intermedi su cui una minoranza attiva può influire, mettendo in circolo delle parole d’ordine, cambiando paradigmi culturali, influenzando alcuni decisori.

5 – Che il purismo rispetto a uno sforzo teorico concettuale per rinnovare il pensiero e l’azione da parte di ambienti e mondi che per anni hanno accettato compromessi ideologici e politici della peggior specie è quanto meno incomprensibile.

6 – Che comunque anche solo evitare che i nemici del sistema si trincerino dietro fisime bigotte, rancori reazionari e deliri paranoidi è un obbiettivo che vale da solo il prezzo dell’azione.

FONTE: https://www.facebook.com/Prometheica-101270035762657

Lascia una risposta