ESTERI E GEOPOLITICA

LA FORTE INTESA TRA MOSCA E TEL AVIV

Il viceministro della difesa israeliano spiega perché non armeranno l’Ucraìna, avendo rapporti strategici con i russi in…Siria… 

FONTE: https://www.barbadillo.it/106107-segnalibro-cioran-tra-la-disperazione-della-vita-e-la-lotta-nichilista/

Niente armi da Israele all’Ucraina, «Dobbiamo preservare il rapporto di buon vicinato con le forze russe in Siria, ma sì agli aiuti umanitari»

Il viceministro della Difesa di Israele, Alon Schuster, è in visita a Roma anche per «imparare dalla Protezione civile italiana come reagire dopo un terremoto». 

Come state aiutando l’Ucraina?

«La guerra con cui conviviamo da sempre ci ha insegnato a portare rapidi soccorsi e aiuti come ospedali da campo e tele-medicina. Non mandiamo armi all’Ucraina, per preservare le nostre relazioni strategiche con i russi in Siria: il pattugliamento che fanno sul terreno e la loro influenza anche in Libano sono importanti per la nostra sicurezza, tanto più che gli iraniani lavorano duramente ai nostri fianchi in Libano, Siria, Yemen e a Gaza. Stiamo con l’Occidente, ma dobbiamo mantenere rapporti di buon vicinato con la Russia anche se è l’aggressore in Ucraina.»

Lascia una risposta