EUROPANAZIONE

SPIGOLATURE

SPIGOLATURE…PUTIN E GLI OLIGARCHI

Dieci piccoli indiani vanno a cena chissà dove.

Ecco, uno si è strozzato, così son rimasti in nove.

Nove piccoli indiani si alzan tardi e van di sotto.

Uno non si sveglia più, non ne restano che otto.

Otto piccoli indiani van nel Devon per due orette.

Uno dice «Resto qui!» e abbandona gli altri sette.

Sette piccoli indiani spaccan legna e non saprei

come uno si è affettato, però son rimasti in sei.

Quei sei piccoli indiani fanno a gara a chi delinque.

Uno un’ape se lo punge, son rimasti gli altri cinque.

Cinque piccoli indiani che denunciano un misfatto.

Uno resta in tribunale e da allora sono quattro.

Quattro piccoli indiani stanno al mare fino a che

uno prende un grosso granchio e ne restan solo tre.

Van tre piccoli indiani allo zoo, tra un panda e un bue.

Uno abbraccia l’orso bianco, l’han scampata gli altri due.

Quei due piccoli indiani sotto il sole preso al molo

si son tanto bruciacchiati che ne resta ormai uno solo.

E quel piccolo indiano offuscato dal digiuno

a una corda s’è impiccato. Non ne resta più nessuno.

REDAZIONE KULTURAEUROPA

Lascia una risposta