EUROPANAZIONE

SPIRITO ANTIMODERNO

LA VERA CRISI È DENTRO TE

Da troppi anni, ahi noi, sentiamo parlare di crisi economica, industriale, energetica, tutte crisi che colpiscono principalmente le fasce più deboli della società. Raramente, invece, sentiamo parlare di crisi della persona che in realtà è molto importante e riguarda tutte le fasce sociali, dalle più abbienti a quelle più povere. Una crisi scaturita da una società individualista e materiale e che oggi colpisce maggiormente quella che sarà la classe dirigente di domani. Giovani troppo spesso in preda ad attacchi di panico, depressione, uso di droghe, poca attitudine alla socializzazione reale e rinchiusi in una bolla virtuale. Attenzione, lungi da me criticare il progresso che è estremamente utile se cavalcato nella giusta direzione e che, per dirla alla Marinetti, ha sempre ragione anche quando ha torto. Ma una società in cui il merito si misura in base al numero di like che ottieni, che sei il lavoro che fai o la macchina che guidi, una società che va avanti a suon di favoritismi e corruzione, è una società egoista, povera nello spirito, che non può partorire nulla di buono. Una massa orizzontale che si appiattisce nella mediocrità in cui nello stesso piano troviamo i cittadini che contestano la classe politica ma che in fin dei conti ne sono l’esatto riflesso.

Il peggior nemico che tu possa incontrare, sarai tu stesso diceva Nietzsche. Questa è la sfida più grande dei nostri tempi, la vera crisi da superare è dentro di noi e per riuscirci c’è solo una soluzione: tornare a riscoprire noi stessi, l’ambiente che ci circonda, allenare il nostro corpo, tornare a essere comunità, sapere chi siamo e da dove veniamo per puntare in avanti, verso l’alto per le sfide di domani.

Pierpaolo Cicciarella

Lascia una risposta