EUROPANAZIONE

ESTERI E GEOPOLITICA

DENAZIFICAZIONI NAZIFICANTI

Sul primo numero della rivista Domino viene evidenziato l’utilizzo da parte di Mosca del Gruppo Wagner e del RIM (movimento imperiale russo) fondato nel2002. Il RIM gestisce campi paramilitari vicino a San Pietroburgo addestrando neo-nazisti e suprematisti bianchi di tutta Europa ed assieme al Wagner ha partecipato in missioni all’estero: Siria, Libia, Mali, Mozambico. Il trait-d’ounion tra RIM e Wagner è il battaglione Rusich definito dagli agenti dell’antiterrorismo italiano nel 2008 come neonazista e molto attivo nel Donbass. L’obbiettivo del Cremlino è non solo l’ossessiva repressione di un pensiero difforme in patria volto a garantire la stabilità del fronte interno, ma soprattutto l’azione di svariati agenti all’estero (anche inconsapevoli e senza prebende) che cercano di minare la credibilità dei governi nemici agli occhi dei loro cittadini, così da polarizzare una parte di loro in sintonia con le azioni militari di oggi e di domani, verso altri Paesi dell’Est un tempo sovietici. Per denazificare il mondo lo riempiono di nazisti, per contenere la NATO spingono Paesi neutrali ad entrarci.

Pietro Ferrari

Lascia una risposta