EUROPANAZIONE

POLITICA

NON MANCARE LA RADIOWEB GIOVEDÌ!

Un evento storico che auspichiamo segni un grande inizio

FONTE: http://www.noreporter.org/index.php/note/28793-2022-05-30-19-00-17 

Giovedì 2 giugno – giorno festivo – avremo una non stop su Radio KulturaEuropa. 

Non sarà una trasmissione qualunque perché si tratteranno i temi per la rigenerazione e per la proiezione futura di un ambiente ideale troppo a lungo fermo al palo, avvolto in ragnatele ideologiche, appesantito da schematismi e dogmatismi, litigioso, fazioso, esibizionista, superficiale, testacchione, nevrotico e incapacitante.

Ora un atteggiamento diverso.

I temi trattati saranno:

Europa

Accelerazione

Potenza

L’importante è che a questa tavola rotonda online parteciperanno praticamente tutte le realtà militanti e metapolitiche di rilievo, in una sinergia quasi incredibile; fino a poco tempo fa sarebbe stata ritenuta utopica.

Chi riconosce i nomi di chi interviene non avrà difficoltà a notare che – con la Redazione della Radio – saranno presenti centri studi e riviste come Polaris, case editrici (Altaforte, Passaggio al Bosco), movimenti politici (Casaggì, CasaPound, Lealtà Azione, Progetto Nazionale, Vfs).

Non si tratta di realizzare la tanto invocata “unità dell’area” che non sarebbe altro se non un’informe debolezza massificata, bensì una sinergia con convergenze che possano smussare anche le singole diversità di angolazione.

Un’ottima occasione per seppellire le autoreferenzialità e le presunzioni tribali di rappresentare con i propri isolotti le alternative-ghetto al resto del mondo e per dare invece voce all’anima ed energia ad un percorso unitario nella pluralità.

Giovedì 2 giugno cercheremo d’imprimere una svolta storica dal negativismo alla positività.

Si potrà ascoltare in diretta e – nei limiti concessi – anche interagire.

Un’occasione che consiglio vivamente di non farsi scappare.

Per accedere la radio (basterà cliccare sul link), andare su: https://www.kulturaeuropa.eu/2022/05/20/2-giugno-videoconferenza-online/

Gabriele Adinolfi

Lascia una risposta