EUROPANAZIONE

SPIGOLATURE

SPIGOLATURE…UNA POSSIBILITA’

Se l’Italia è, come riteniamo, il laboratorio in Europa delle politiche di ingegneria sociale propedeutiche alla Quarta rivoluzione industriale in atto, con la conseguente espulsione di diversi ceti oramai “improduttivi”, da qui può nascere anche la risposta al rullo compressore in azione. 

Ormai non c’è più delega né rappresentanza che tenga, non c’è più per fortuna l’alibi di una Destra sovranista e cialtrona che è complice culturale e politica dell’atlantismo che ha devastato l’Italia negli ultimi 40 anni. 

Esiste quindi la possibilità, per chi saprà coglierla, del Contropotere delle categorie produttive, dell’Autonomia dei soggetti e delle realtà in “rete” che possono opporre progettualità e massa critica, a patto che abbiano una strategia comune ed un orizzonte nuovo da proporre che sia praticabile nella realtà attuale e per il futuro. 

Nessuna concessione alle logiche di retroguardia né ai torcicolli, ma neppure alla Destra a servizio atlantico.

La prospettiva di liberazione nazionale passa necessariamente per la liberazione dell’Europa dai suoi padrini…

REDAZIONE KULTURAEUROPA

  1. Francesco Ingravalle

    Ottimo!!! Ma c’è ancora una cultura politica da costruire, da diffondere, reti di studi da promuovere, analisi avalutative da fare delle delocalizzazione, promuovere il progetto di un Welfare europeo. Senza cedere alle allucinazioni demagogiche degli ultimi mesi e agli atteggiamenti mentali anti-razionali, oscurantisti che provano a riemergere.
    Francesco Ingravalle

Lascia una risposta