EUROPANAZIONE

REDAZIONALE

SOFISMI IRREALI

Allora ricapitolando: 

riguardo le piazze No Green Pass, c’è chi va avanti tutta magari a cazzo, c’è chi cerca di operare dei distinguo (e fa bene, ma con i distinguo non si va lontano) e c’è chi schifa il tutto come battaglia di retroguardia. Come sempre ognuno per sé e Dio per tutti. 

Fare chiarezza e cercare di dare una direzione ad una piazza confusa, contraddittoria ed a tratti imbarazzante è sicuramente un problema ed un cimento culturale prima che politico, ma se ci si arrocca in mille sottigliezze da esteti non se ne esce.

Ergo: non disprezzare né sovrastimare, ma starci con la giusta attitudine. 

È  una questione vitale per tutti.

REDAZIONE KULTURAEUROPA

Lascia una risposta