EUROPANAZIONE

REDAZIONALE

I “BUONI E I CATTIVI”

A Roma è stata sgomberata la sede degli “Irriducibili”, noto gruppo di ultras di calcio della Capitale.

Non ci sarebbe molto da commentare se l’atto non rientrasse chiaramente in quella logica “punitiva” nei confronti di chiunque non si adegua alle direttive del pensiero unico, anche in campo ultras.

La questione, infatti, è che la divisione manichea e biblica tra “buoni” e “cattivi”, dove nella seconda categoria rientra tutto un mondo che non è omologabile, in diversi ambiti, al pensiero unico democratico (ricordiamo che anche Pol Pot si vantava di essere  un vero democratico) deve essere criminalizzato, emarginato ed eliminato.

Loro sono i buoni anche se teorizzano l’uccisione degli innocenti e noi dovremmo farcene una ragione.

Loro sono i democratici, anche se per vincere le elezioni devono sempre ricorrere a brogli e frodi anche platealmente evidenti.

Loro sono i difensori della libertà, anche se ce ne privano giorno dopo giorno.

Loro sono obbiettivi e onesti, anche se la loro corruzione e i loro delitti sono ormai evidenti anche ai ciechi.

Il dogma che essi disprezzano e deridono negli altri è indiscutibile e inoppugnabile quando sono loro a promulgarlo.

Insomma è evidente che la pandemia, al di là del problema medico sanitario, è uno strumento repressivo in più e che verrà utilizzato per eliminare ogni realtà scomoda, in ossequio al “comitato di salute pubblica” neogiacobino che imperversa in Occidente.

Noi non amiamo i benpensanti e capiamo molto bene che dal particolare si arriva al generale e certi segnali non ci piacciono per nulla.

Il giochetto dei “cattivi” da additare al pubblico ludibrio ci ha sempre fatto schifo.

E ricordiamo a tutti che nella stessa zona c’è la sede storica di Acca Larenzia, per rimanere sul piano “generale”, e che non è detto che i “buoni” un giorno non passino anche di  li’…

REDAZIONE KULTURAEUROPA

  1. Neromonterosa

    Acca Larentia è un simbolo, è il nostro sangue sul selciato. Sarebbe un grosso problema.. per i buoni… è una promessa

Lascia una risposta