EUROPANAZIONE

SPIRITO ANTIMODERNO

CONTRO IL VIRUS CI VOGLIONO ESEMPI

Questo virus è disumano si sente ripetere da piu’ parti. Ma non sara’ che è invece la disumanita’ e la vigliaccheria congenita dell’Uomo moderno a renderlo tale?

Si dice che passata la pandemia saremo tutti migliori di prima. Ne siamo sicuri? Io non proprio perche’ osservando attentamente i comportamenti delle persone in questi giorni, mi sembrano improntate ad ancora una piu’ marcata asocialita’, tutte tese ad evitare il prossimo per paura ,per il terrore di essere contagiate. A parte salutarsi dal balcone..

Badate bene questo comportamento cautelativo che condurra’ in futuro ad una separazione ancora piu’ forte da chi ti sta accanto, con l’ausilio delle nuove tecnologie a distanza, è  stata  in passato normale perche’ in Europa all’epoca delle pestilenze del 300 e del 600 era la norma. Come era nella norma la sopravvivenza durante le guerre e le sommosse popolari.

Quello che cambia oggi è che mancano le “figure di riferimento” del passato, quelle ad esempio di un San Carlo Borromeo, poi fatto Santo dalla Chiesa, che  era di esempio alla massa perche’ valicava il limite posto dalla situazione contingente e si prodigava per assistere i malati  di peste nella Milano del seicento. Non per mestiere ma per vocazione.

O come la figura del Soldato, colui che anche quando piovono le bombe e tutto intorno si materializza il panico ed il terrore, rimane al suo posto e si prodiga ad aiutare i commilitoni feriti ed a dare conforto per serrare i ranghi.


O come quello del Produttore che invece di strepitare per avere sussidi, continua a svolgere la sua’ attivita’ per il bene della Comunita’ intera e fa rete con gli altri Produttori.


La risposta dell’Europa per millenni è stata sempre ri-assunta da queste figure di riferimento che infondono esempio e coraggio agli altri, esortano e spronano per il futuro, affrontando il presente con la consapevolezza di svolgere una Funzione, una missione, magari con un fanatismo sublimato che comunque è Seme per il futuro delle giovani generazioni.


Se mancano queste figure ,non rimpiazzabili dall’economista ,dal virologo ,tantomeno dal politicante di turno, c’è  solo la disumanizzazione ed  il terrore di se’ stessi e degli altri.

GIANCARLO FERRARA

  1. vittorio

    naturalmente in maniera del tutto “casuale” giancarlo fa riferimento, come assi portanti , a 3 archetipi delle società tradizionalmente orientate, nelle tre classi sociali fondamentali (come ben spiegato dal dumezil) . a buon intenditore …

Lascia una risposta